Copenaghen - BORDEAUX (13-12-2018) Stampa
Bordeaux - 2018 / 2019 - Cronaca di un'amicizia
Lunedì 17 Dicembre 2018 16:48

Pubblichiamo una foto ed il resoconto della nostra presenza a Copenaghen giovedì 13 dicembre.

Il 13 dicembre in Danimarca va in scena la partita di Europa League tra Copenaghen  e Bordeaux, invitati a partecipare alla trasferta dai ragazzi degli Ultramarines, decidiamo di partire in 6 da Parma. La partita è abbastanza sentita dai bordolesi sia dal punto di vista del campo, data la possibilità di qualificazione ai sedicesimi, sia dal punto di vista ultras, considerando le tensioni fuori dallo stadio della partita di andata e dalla presenza dei parigini con il gruppo danese. Arriviamo nella capitale scandinava, partiti con un volo da Malpensa, la mattina di giovedi e subito andiamo nell’hotel dove alloggiavano i ragazzi di Bordeaux. Dopo i consueti saluti ci viene subito raccontato dello scontro della sera prima tra una parte dei ragazzi di Bordaux arrivati il mercoledi sera e una 30ina di ultras danesi… La giornata inizia subito con una bella atmosfera!! Mangiamo qualcosa intanto che arrivino gli ultimi ultras francesi e gli amici di Monaco e Munster. Verso le 14.30 partiamo dall’hotel in corteo, in circa 150, senza scorta, facendo le vie principali del centro con tanto di cori e tamburo a sostegno per poi arrivare in un pub in una delle piazze centrali di Copenaghen  dove troviamo il resto dei tifosi francesi arrivati in Danimarca per la partita. Il pub è gremito e per 4 ore scorrono fiumi di birra, l’atmosfera creata dalle quasi 300 unità è letteralmente da film! Partiamo dal pub quando mancano circa 2 ore all’inizio del match, previsto alle 21.00. Corteo di 1.30h con una temperatura a dir poco proibitiva,  compensata solo dall’alcool e dall’entusiasmo per la partita, e finalmente arriviamo allo stadio. Ci posizioniamo nel settore ospiti, lo stadio non è pieno, gli ultras di casa occupano solo la metà inferiore  della loro curva ma l’atmosfera è comunque calda. Appendiamo la nostra pezza e ci mettiamo dietro a questa, i ragazzi di Bordeaux cantano e sventolano per 90 minuti, sul campo finisce con uno 0-1 per la compagine francese che non vale però la qualificazione vista la vittoria dello Sparta Praga in casa contro lo Zenit. Usciamo dallo stadio in corteo per circa 20 minuti e prendiamo la metro che ci riporta in zona hotel. La sveglia del giorno dopo è alle 7.00 per prendere l’aereo e tornare in Italia, alcuni decidono di riposare qualche ora, altri finiscono la trasferta in un disco pub vicino l’hotel con una ventina di ultramarines fino al mattino. Come sempre l’accoglienza da parte dei ragazzi di Bordeaux è stata esemplare sotto tutti i punti di vista, salutiamo tutti e ci dirigiamo verso l’aereoporto dopo una giornata sicuramente impegnativa ma certamente emozionante a livello ultras, anche perché per alcuni dei più giovani è stata la prima esperienza in Europa. Ci auguriamo di vivere altre 1000 giornate come queste al fianco degli Ultramarines e di stringere sempre di più il rapporto di fratellanza che ci unisce da oltre 20 anni.


NOUS CHANTONS PARMA ET BORDEAUX!!!