Mau Ovunque Stampa
Vita di Curva - 2018 / 2019
Lunedì 11 Marzo 2019 15:19

La Curva Nord di Pisa è intitolata a Maurizio Alberti, Ultras dei Rangers Pisa, come la nostra a Matteo Bagnaresi.

 

 

Come il Bagna Maurizio è morto da Ultras, in una delle tante giornate da stadio seguendo il suo Pisa, a La Spezia nel 1999, 20 anni fa. Come il Bagna, Maurizio è presente nelle bandiere e negli striscioni e il suo ricordo e la sua mentalità vivono negli Ultras di Pisa. Non abbiamo mai conosciuto Maurizio o avuto rapporti amichevoli con la tifoseria della torre pendente, anzi erano gemellati con gli Ultras Ghetto, noi con gli Empolesi. Ricordiamo Maurizio per quello che ha rappresentato nel movimento, per il modo di vivere ed i valori, molto simili al nostro modo di essere Ultras. E per il rispetto che negli anni si è meritata la sua Curva, la Curva Nord Maurizio Alberti. Rispetto per la lotta, e per quello che sono stati disposti a pagare, contro il decreto del post Raciti che vietava bandiere, striscioni, megafoni e tamburi. Rispetto per la lotta alla tessera, una delle poche tifoserie che ancora non l'ha fatta. Rispetto per avere sempre onorato i morti e per avere esposto lo striscione "chi offende i morti è un infame", di fronte ad una tifoseria che insultò il Bagna. Nel giorno del ventennale della sua scomparsa gli Ultras gli hanno dedicato anche un parco. Un regalo per la città e la comunità Pisana, "il parco di tutti", uno spazio inclusivo dove TUTTI possano interagire e passare il tempo serenamente. Da vent'anni... MAU OVUNQUE!

 

Targa presso "Il parco di Mau"

Da "Libera...Mente", foglio della Curva Nord Maurizio Alberti