Lettera di Ale a www.boysparma1977.it Stampa
Venerdì 24 Febbraio 2012 17:37

Di seguito pubblichiamo un contributo che abbiamo ricevuto da Ale, un ragazzo della Nord.  

 

C’era una volta lo stadio!!!

Inizia come nelle favole ma alla fine, o meglio alla realtà dei fatti, ci si trova di fronte ad un incubo.
Si, è proprio un incubo per tutti quei tifosi che amavano frequentare gli stadi tutte le domeniche in casa ed in trasferta, e soprattutto si andava quando si voleva e dove si voleva senza divieti, restrizioni o qualche altro blocco che obbliga a sottostare ad assurde leggi solo per poter seguire la propria squadra del cuore.
E’ cambiato molto negli ultimi anni, era bello frequentare i gradoni dello stadio Tardini, si sentiva la voglia di tifare, di divertirsi tutti insieme, ed alla fine della partita si pensava subito a quella della settimana successiva….si pensava alla trasferta!!!
La trasferta, uno dei momenti più importanti per i tifosi, ti unisce, ti avvicina, passi ore e ore insieme a ragazzi di età diverse, idee diverse ma che in quel momento “remano” tutti dalla stessa parte….tutti pensano al Parma!!!
Alla fine te le ricordi tutte, da quelle in 8.000 a quelle in 10 o 20, non contano solo i numeri, ma quello che provi in quei momenti, perché quelle emozioni non te le dimenticherai mai.
Ma un bel giorno han detto basta a tutto questo, e si vede, si sente, qualcosa è cambiato (sicuramente in peggio), è venuto meno quella voglia di tifare, la curva pian piano è sempre più vuota e anche l’entusiasmo cala sempre più, finita la partita non pensi alla domenica successiva, ma pensi magari a come passare una domenica senza stadio.
E questo calo di passione è ben visibile ed il problema peggiore è che si ripercuoterà sui più giovani, perché difficilmente sarai attratto da una curva sempre più spoglia e silenziosa (quando ho iniziato ad andare allo stadio avevo 12 anni e dalla tribuna passavo più tempo ad osservare la curva che la partita…e finalmente un giorno ci sono arrivato anch’io, ma non so se oggi è ancora cosi).
Mercoledi con la Juventus però si è tornati a respirare quella voglia di tifo che da parecchio non si percepiva, ma probabilmente sarà stato un fuoco di paglia legato solo all’avversario….vedremo se sarà cosi…ed è molto probabile perché la prossima volta che ci si ritrova per il Parma sarà tra 2 settimane…e fino ad allora il Parma lo puoi guardare solo in televisone.
Davanti alla tv ha un altro sapore….il momento di gioia più importante di una partita è il gol, ed esultare davanti alla tv ha poco valore…..ma esultare allo stadio, dal vivo, tutti insieme, abbracciare i tuoi amici, a volte sembra quasi che il gol l’hai fatto te….ha tutto un altro sapore!!! 


Vorrei che fosse solo un incubo ma ad oggi è pura realtà!!