Catania-Parma: spalti vuoti e ultras fuori, ecco l'assurdità della tessera del tifoso (Sport Parma) Stampa
Martedì 14 Settembre 2010 21:24

Di seguito pubblichiamo un'articolo tratto dal sito Sportparma.com a firma di Antonio Boellis, in cui viene analizzata la giornata di domenica. Prima trasferta dell'anno per noi Boys; prima trasferta dall'entrata in vigore della tessera del tifoso.

La nostra maglietta contro la Tessera

 

Ecco l'effetto della tessera del tifoso: zero tifosi nel settore ospiti. E' successo ieri pomeriggio allo stadio Massimino dove si giocava Catania-Parma.

 

In realtà 15 temerari ultras del Parma hanno ugualmente raggiunto la città siciliana, dopo un viaggio lunghissimo, ma sono rimasti all'esterno dell'impianto sportivo. Il motivo? Protestare contro l'assurda tessera del tifoso e i suoi effetti ai limiti della costituzionalità. Gli effetti della protesta sono “desolanti”: pochissimi cori e lunghi silenzi, come se lo stadio fosse diventato un teatro. Sì, perchè anche gli ultras del Catania sono rimasti all'esterno dello stadio. Hanno ascoltato la partita alla radio, come si faceva un tempo, hanno cantato e urlato ugualmente, ma all'interno dello stadio era difficile ascoltarli. Per rendersi conto della situazione basta osservare il settore ospiti che avrebbe dovuto "ospitare" i tifosi crociati: sembra una gabbia per animali!
Questo è il calcio moderno: stadi sempre più vuoti, ultras all'esterno e non in curva (senza scontri e risse), e le tv a pagamento che comandano le danze. Follie pallonare.